• Home
  • Blog
  • Dm 311 2021: cosa cambia nel trasporto merci e persone

Dm 311 2021: cosa cambia nel trasporto merci e persone

Nel mondo dell’autotrasporto o comunque del trasporto merci e persone c’è un grande subbuglio, comprendere le novità del Decreto Legislativo nr. 50 del 10 giugno 2020 e del successivo DM 311 del luglio 2021 non è facile.


Proviamo a riassumere i punti salienti e le novità.

Deroghe: i veicoli esenti dalla CQC e DM 311 del luglio 2021

In seguito alle modifiche introdotte dal DLG n.50 del 2020, il Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità sostenibili ha emanato un nuovo Decreto, DM 311 del luglio 2021, che meglio specifica alcuni campi della normativa.
Le modifiche introdotte che non modificano la normativa in maniera sostanziale, riguardano il:

il campo di applicazione: mentre nel DLG 50 giugno 2020 era stabilito l’obbligo della CQC per TUTTI i possessori di patenti superiori, la nuova normativa stabilisce che la CQC è obbligatoria solo se rientra nell’esercizio dell’attività di trasporto cose e persone professionale e in conto proprio.

le deroghe: altro argomento importante è quello delle deroghe all’obbligatorietà.
Cosa stabilisce il DM 311 del luglio 2021? Sono esclusi dalla qualificazione professionale:

  • Veicoli delle Forze dell’Ordine
  • Veicoli destinati a missioni e trasporti umanitari, quindi per uso non commerciale
  • Veicoli che offrono un trasporto di tipo occasionale e che non costituisce un problema per la sicurezza stradale
  • Veicoli che offrono un trasporto non commerciale, senza scopo di lucro, come le Onlus
  • Veicoli a uso proprio: quando la guida non supera il 30% delle ore mensili del conducente e quest’ultimo è inquadrato come operaio e non come conducente.
  • Veicoli la cui guida non sia qualificabile come attività di trasporto.  

Riconfermate le deroghe introdotte dal DLG 50 del 2020, ovvero:

  • veicoli che operano in zone rurali
  • trasporto occasionale che non incide sulla sicurezza stradale
  • veicoli noleggiati da imprese agricole, forestali, orticole, di pesca, di allevamento per il trasporto di merci nell’ambito della loro attività, che non rientri però nell’attività principale del conducente e non superi la distanza di 50 km dalla sede.

E-learning e modalità di assolvimento

le modalità di comprova della CQC

In particolare le precisazioni riguardano le modalità di assolvimento dell’obbligo per i titolari di patente rilasciata da Stato Extra UE o extra SEE che dipenda da un’azienda stabilita in uno stato membro o impiegati presso la stessa.


I soggetti possono comprovare la propria qualificazione iniziale o periodica: attraverso una CQC card rilasciata dallo stato membro, un certificato rilasciato da uno stato membro riconosciuto dall’Italia solo per il trasporto di persone e l’apposizione del codice unionale 95 nella sezione apposita solo per il trasporto cose.

  • Inoltre, sono ribaditi gli argomenti dei programmi per l’acquisizione della CQC e della formazione periodica ed è prevista la possibilità di erogare una parte di formazione con l’e-learning.

Abbiamo cercato di riassumere i punti salienti del Decreto, ma se necessiti di approfondire o hai bisogno di ottenere la CQC, ricorda che Aci Prima Porta organizza corsi di formazione ordinaria e periodica in orari personalizzabili.

Contattaci!
Articoli recenti
  • Home
  • Blog
  • Dm 311 2021: cosa cambia nel trasporto merci e persone

Contatti

Seguici su

Copyright © 2012 Prima Porta Services SRL | Via della Giustiniana 209/211, 00188 Roma
PI E CF 01381391000 - RM 503857