Patente Disabili Roma, informazioni su come sostenere la visita medica e presentare ricorso presso Commissione Medica Locale di Roma

Devi sostenere la visita medica a Roma per prendere la patente per disabili? Desideri supporto per presentare ricorso presso la Commissione Medica Locale di Roma per prendere la patente B Speciale? Ecco tutte le informazioni necessarie per risolvere queste necessità.

Vuoi sostenere la visita medica presso la Commissione Medica Locale di Roma per prendere la patente per disabili a Roma? Non hai superato la visita medica e non sai come presentare ricorso presso la Commissione Medica Locale di Roma? La nostra autoscuola è specializzata nel conseguimento della patente BS, ma prima di iscriverti devi risolvere queste necessità, ecco come fare.

VISITA MEDICA PER PRENDERE LA PATENTE PER DISABILI A ROMA

La visita medica è necessaria per definire l’idoneità di un candidato ad acquisire la patente B Speciale e, successivamente, la tipologia di adattamenti anatomici necessari alla configurazione della personale auto. Tale visita viene sostenuta dalla Commissione Medica Locale di Roma, ma è possibile decidere di venire assistiti da un medico di fiducia. In questo caso sarà però obbligatorio inoltrarne richiesta e sostenere a proprio carico i costi del proprio medico. Tuttavia, anche i costi della visita sono a carico del candidato, non essendo tale visita prevista dal Servizio Sanitario Nazionale.

I risultati della visita saranno quindi comunicati dalla Commissione Medica Locale all’Ufficio Motorizzazione Civile di competenza, anche qualora il candidato risultasse non idoneo all’attività di guida. In caso di esito negativo della visita, comunque, è possibile presentare ricorso contro il giudizio della Commissione Medica Locale per il rilascio della patente speciale, ed ottenere - in certi casi - il certificato di idoneità alla guida in un secondo momento.

RICORSO CONTRO IL GIUDIZIO DELLA COMMISSIONE MEDICA LOCALE A ROMA

Il ricorso presentato contro il giudizio della Commissione Medica Locale, presentato in seguito ad un esito negativo maturato nel corso della visita medica, può essere utile ad ottenere l’idoneità alla guida in un secondo momento. Tale ricorso può essere presentato anche se, pur avendo superato la visita medica, non si ritengano adeguati al proprio stato fisico gli adattamenti prescritti dalla Commissione Medica Locale.

Le modalità per presentare ricorso - e che possono essere utilizzate alternativamente- sono:

- Ricorso al Tar entro 60 giorni dalla notifica del provvedimento;

- Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla notifica del provvedimento;

- Sostenere, a propria richiesta ed a proprie spese, una nuova visita medica presso gli organi sanitari periferici della Società Rete Ferroviaria Italiana SpA (FS).